La collaborazione è un valore

Sara Valaguzza

Avvocato Cassazionista, fondatrice e titolare dello Studio, si è affermata come Professionista nel settore del diritto amministrativo. Si occupa dell’attività giudiziale e stragiudiziale dello Studio, è esperta di redazione e negoziazione di contratti pubblici e privati, di società pubbliche e delle strategie di sviluppo sostenibile e promozione del territorio.
È Professore Ordinario di Diritto amministrativo all’Università degli Studi di Milano dove insegna Diritto amministrativo e dell’ambiente, Diritto pubblico dell’economia e dei contratti pubblici e Public – Private Partnership for Sustainable Development.
È direttore scientifico del Center of Construction Law & Management – CCLM, socio fondatore e presidente dell’European Association of Public-Private Partnership – E.A.P.P.P., Academic Member del Plan Procurement Law Academic Network e consigliere d’amministrazione della Fondazione Unimi.
È uno dei primi giuristi nazionali ad essersi occupata di Legal BIM.
È autrice di oltre 50 pubblicazioni scientifiche, in italiano e inglese, e relatrice in numerosi convegni nazionali e internazionali.

Il mio punto di vista

Il diritto per me è strumento di innovazione, chiave risolutiva di problematiche complesse. Mai forma fine a se stessa, sempre sostanza che guarda al raggiungimento di obiettivi concreti.
Credo nella collaborazione tra le parti come chiave di successo della relazione giuridica.
Il fascino del diritto sta nella sua precisione, nella capacità di interpretare la realtà e di contribuire al successo delle iniziative che i Clienti si propongono di realizzare.

Pubblicazioni

Monografie

Public Private Partnerships: Governing Common Interests, Edward Elgar, 2020, ISBN: 9781789903720;

This insightful book critically examines the phenomenon of public private partnerships (PPPs) through a global, theoretical, lens. It considers the reasons for merging private entities and public administration, as well as the processes and consequences of doing so. The benefits for the community as well as the radical changes in the principles and modalities of administrative activity are theorized and discussed. The authors position co-responsibility and a bottom-up approach as new routes of administrative action, showing how the dynamism and energy of both communities and administrations can come together in an effective way. The key concept of the analysis is ‘governing common interests’. It reveals a revolutionary change in the traditional approach to ‘public interest’, as a result of the emerging role of the private sector in interpreting and taking care of the community’s need. Chapters provide systematic analysis of the central ideas for governing common interests through PPPs, with reference to cases and legislation, showing the advantages, the reasons and the forms of application in national and international contexts, and the differentiation from similar models. Setting PPPs in a clear and consistent theoretical framework, this informative book will be of value to academics and students of public administrative and constitutional law, whilst also appealing to both policy makers and public officials.

It’s BIM Time, a cura di Studio Legale Valaguzza, 2019, ISBN: 9781711617114;

Il mondo delle costruzioni sta vivendo una profonda rivoluzione: la realizzazione delle opere e delle infrastrutture guarda all’innovazione, alla modellazione informativa e alla digitalizzazione delle procedure.
Per comprendere la portata di tale rivoluzione, è necessario calarsi nel suo ambiente, rigorosamente digitale, del Common Data Environment: un ambiente di condivisione di dati, che permette di raccogliere, archiviare, organizzare e condividere dati ed informazioni sull’edificio in modo da ottimizzare la progettazione e la realizzazione delle costruzioni. Il Building Information Modeling si inserisce nel CDE e offre metodo, processo, elaborazione di informazioni e collaborazione. Il BIM è uno strumento rivoluzionario che sta accompagnando il settore edilizio e il mondo dei contratti pubblici e privati nell’era digitale, snellendo e semplificando i rapporti tra pubbliche amministrazioni, imprese, tecnici e cittadini, migliorando la precisione dei progetti e la risposta alle esigenze dei clienti.

Collaborare nell’interesse pubblico. Perché passare dai modelli antagonisti agli accordi collaborativi, Napoli, Editoriale Scientifica, 2019, ISBN: 9788893915458;

“Ipotizziamo, ora, che le formiche siano le singole imprese coinvolte nella realizzazione di un’opera pubblica e che la costruzione del nido sia l’opera di interesse pubblico ad esse affidata. Se si potesse attivare una relazione altruistica e coordinata come quella appena descritta, sparirebbe la maggior parte delle problematiche che affligge l’esecuzione dei contratti pubblici, ostacolata da comportamenti antagonisti e da conflitti che impediscono di fronteggiare le difficoltà in maniera così virtuosa come se fossimo in una colonia di insetti eusociali.”
Sara Valaguzza illustra le ragioni e le modalità che fanno della rivoluzione collaborativa una parte rilevante della risposta da dare per uscire dalla crisi del settore dei contratti pubblici in Italia. Individuato lo strumento il “re è nudo”: c’è davvero l’intenzione di uscire dal campo di battaglia o l’incomunicabilità porta convenienza per tutti? E se c’è un grosso tarlo che attacca l’accordo tra le parti, cosa aspetta il regolatore ad intervenire per debellarlo con una logica nuova?

Governare per contratto. Come creare valore attraverso i contratti pubblici, Napoli, Editoriale Scientifica, 2018, ISBN: 9788893913904;

La provocatoria locuzione “governare per contratto” stabilisce il livello paradossale di composizione di un disutile conflitto fra come agire e cosa fare nell’amministrare la cosa pubblica. L’analisi condotta sfida il mondo dei contratti pubblici a guidare il progresso e lo sviluppo sostenibile delle comunità, in termini economici e sociali, sia pure in condizioni di rischio, a fronte di un quadro di vincoli spesso contraddittorio e inadeguato e in un contesto in cui il consenso sociale non è dalla parte delle amministrazioni.

Il giudicato amministrativo nella teoria del processo, Milano, Giuffrè, 2016, ISBN: 9788814218804;

Il volume monografico indaga il concetto di giudicato, tagliando trasversalmente la teoria del processo ed analizzando, per questa via, il contesto comune ai diversi sistemi di tutela giurisdizionale che l’ordinamento nazionale appronta, per giungere poi ad enucleare le caratteristiche, trasversali appunto, della nozione presa in analisi.
Assodati i riferimenti generali, questi vengono utilizzati come presupposti argomentativi per sviluppare, in chiave critica, una teoria applicabile, in particolare, al giudicato amministrativo cosiddetto di legittimità, nella sua duplice dimensione oggettiva e soggettiva.
Entrambe le dimensioni citate assumono, nella tesi esposta, connotati differenti da quelli tradizionalmente associati ad esse, grazie ad una rielaborazione dei principi generali del processo e degli studi in argomento, riconsiderati alla luce delle individuate qualità della nozione di giudicato.

Sustainable development in public contracts. An example of strategic regulation, Napoli, Editoriale Scientifica, 2016, ISBN: 9788863428834;

Sustainable Development in Public Contracts. An Example of Strategic Regulation, redatto in lingua inglese e dedicato ad approfondire i contenuti giuridici e le possibili interpretazioni del principio dello sviluppo sostenibile, applicato al campo del diritto amministrativo.

Società miste a partecipazione comunale, Milano, Giuffré, 2012, ISBN: 9788814173646;

Il Comune è, tra gli enti pubblici territoriali, quello cui la legge assegna il compito di rappresentare la propria comunità, di curarne gli interessi e promuoverne lo sviluppo. Talune attività comunali sono svolte secondo il diritto amministrativo, attraverso l’esercizio dei poteri autoritativi, di cui il Comune dispone in quanto amministrazione pubblica; altre sono dispiegate ricorrendo al diritto privato, di cui il Comune può fare uso in virtù del suo essere persona giuridica, secondo i caratteri riconosciuti a quest’ultima dall’ordinamento. Dal punto di vista organizzativo, l’utilizzo del diritto privato può tradursi anche nella costituzione o nella partecipazione a società assieme a soggetti privati, dando vita alle società miste a partecipazione comunale. Il volume rilegge il fenomeno considerando la vicenda della partecipazione a società, nella sua essenza più elementare, come una delle possibili espressioni del potere negoziale dell’ente pubblico.

La frammentazione della fattispecie nel diritto amministrativo a conformazione europea, Milano, Giuffré, 2008, ISBN: 9788814141164.

Il volume indaga l’europeizzazione del diritto amministrativo nazionale a partire dall’analisi del principio di legalità, di cui vengono enucleate diverse componenti, in chiave analitica e sistematica.
La tesi sostenuta è che la giurisprudenza delle corti europee, l’ingerenza della normativa sovranazionale e la configurazione di un diritto amministrativo globale rendano sempre più isolate le situazioni giuridiche puramente interne e che l’interpretazione giuridica debba adattarsi di conseguenza.

Contributi in volume

  • How Does Collaborative Procurement Operate in Italy? What Is the Approach to Alliances in Italy? in Collaborative construction procurement and improved value, a cura di D. MOSEY, UK, Wiley Blackwell, 2019, 445 – 460, ISBN: 9781119151913;
  • Il giudicato, in Manuale di diritto amministrativo e di giustizia amministrativa, a cura di G. CARLOTTI – A. CLINI, Santarcangelo di Romagna, Maggioli, 2017, 193 – 201, ISBN: 9788891623911;
  • Normativa sull’evidenza pubblica e sull’anticorruzione: prospettive a confronto, in Atti del LXI Convegno di Studi di Scienza dell’Amministrazione, La nuova disciplina dei contratti pubblici tra esigenze di semplificazione, rilancio dell’economia e contrasto alla corruzione, Milano, Giuffrè, 2016, 701 – 709, ISBN: 978-88-14-21379-3;
  • I servizi pubblici, in Manuale di diritto amministrativo e di giustizia amministrativa, a cura di G. CARLOTTI – A. CLINI, Santarcangelo di Romagna, Maggioli, 2014, 293 – 302, ISBN: 9788891608758;
  • Le conseguenze sui principi ordinatori dell’economia delle nuove coordinate delle forme e degli scopi dell’azione pubblica – Una proposta ricostruttiva, in Annuario AIPDA 2013, Napoli, Editoriale Scientifica, 2014, 181 – 197, ISBN: 9788863426694;
  • Diritto pubblico dell’economia, in Manuale di diritto amministrativo e di giustizia amministrativa, a cura di G. CARLOTTI – A. CLINI, Santarcangelo di Romagna, Maggioli, 2014, 303 – 316, ISBN: 9788891608758;
  • Il diritto ad una buona amministrazione tra diritto sociale e diritto politico, in Spazio della tecnica e spazio del potere nella tutela dei diritti sociali, a cura di P. BONETTI, A. CARDONE, A. CASSATELLA, F. CORTESE, A. DEFFENU, A. GUAZZAROTTI, Roma, Aracne Editrice, 2014, 453-473, ISBN: 9788854872943;
  • Pubblico e privato nell’organizzazione, in Pubblico e privato oltre i confini dell’amministrazione tradizionale, a cura di B. MARCHETTI, Padova, Cedam, 2013, 99 – 119, ISBN: 9788813328801;
  • Profili critici della tutela cautelare nel rito speciale sui contratti pubblici, in La giustizia amministrativa negli appalti pubblici in Europa. Atti del Convegno. Università di Milano, 20 maggio 2011, Milano, Giuffrè, 2012, 165-180, ISBN: 9788814174872;
  • Sulla tutela dei diritti di fonte Cedu e comunitaria nella più recente giurisprudenza amministrativa: la perdita dei significati e l’eccesso di diritto europeo, in Giudice amministrativo e diritti costituzionali, a cura di P. BONETTI, A. CASSATELLA, F. CORTESE, A. DEFFENU, A. GUAZZAROTTI, Torino, Giappichelli, 2012, 55-62, ISBN: 9788834835883;
  • Gli affidamenti a terzi e a società miste, in La riforma dei servizi pubblici locali, a cura di R. VILLATA, Torino, Giappichelli, 2011, 31-244, ISBN: 9788834815403;
  • Il recepimento della direttiva 66/2007/EC nel Regno Unito – par. da I a IV, in Il sistema della giustizia amministrativa negli appalti pubblici in Europa, a cura di G. GRECO, Milano, Giuffré, 2010, 309-352, ISBN: 8814155844;
  • La rappresentanza in giudizio della pubblica amministrazione, in Commentario breve alle leggi sulla giustizia amministrativa, a cura di A. ROMANO – R. VILLATA, Padova, Cedam, 2009, 97-139, ISBN: 9788813280581.

Articoli in rivista

  • La Gli accordi collaborativi nel settore pubblico: dagli schemi antagonisti ai modelli dialogici, in Il diritto dell’economia, 2019, ISSN: 1123-3036;
  • La contaminazione come metodo di conoscenza per la scienza giuridica. Una sperimentazione a partire dal diritto processuale, in Diritto proc. amm., 2019, 1285 – 1321, ISSN: 0393-1315;
  • Il diritto delle città e il dibattito sull’autonomia differenziata, in Federalismi.it, n.19, 2019, 2 – 17, ISSN: 1826-3534;
  • Gli accordi collaborativi come elemento cruciale per una regolazione strategica nel settore delle costruzioni, in ANAC Autorità Nazionale Anticorruzione Working Paper 1, con G. DI GIUDA, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 2019;
  • L’illusione ottica del giudicato a formazione progressiva, in Diritto proc. amm., 2018, 270 – 335, ISSN: 0393-1315;
  • Nudging pubblico vs. pubblico: nuovi strumenti per una regolazione flessibile di ANAC, in Rivista della regolazione dei mercati, 1, 2017, 91 – 121, ISSN: 2284-2934;
  • A new approach to implementing the 2014 public procurement Directives in Italy: ANAC’s soft law regulatory powers amidst uncertainty and need for clarity, in Public Procurement Law Review, 4, 2017, 165 – 200, ISSN: 0963-8245;
  • La regolazione strategica dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, in Rivista della regolazione dei mercati, 1, 2016, 9 – 57, ISSN: 2284-2934;
  • Contro il supposto superamento della teoria mista per definire la giurisdizione degli atti del commissario ad acta, in Dir. proc. amm., 2015, 1391-1414, ISSN: ISSN 0393-1315;
  • Le sponsorizzazioni pubbliche: le insidie della rottura del binomio tra soggetto e oggetto pubblico e la rilevanza del diritto europeo, in Riv. it. dir. pubbl. com., 2015, 1381 – 1404, ISSN: 1121-404X;
  • Le società a partecipazione pubblica e la vana ricerca della coerenza nell’argomentazione giuridica, in Dir. proc. amm., 2014, 862 – 889, ISSN: 0393-1315;
  • L’attività di impresa degli enti pubblici, in Riv. it. dir. pubbl. com., 2014, 83 – 111, ISSN: 1121-404X;
  • Le società a partecipazione pubblica al cospetto della giurisdizione contabile, in Rivista della Corte dei Conti – www.rivistacorteconti.it, 2014, 1 – 21;
  • Il potere sanzionatorio della Commissione europea a protezione della concorrenza, in Il diritto dell’economia, 2013, 382 – 389, ISSN: 1123-3036;
  • Le nuove norme in tema di impugnazioni incidentali e la disciplina della translatio a partire dai chiarimenti resi dall’Adunanza Plenaria n. 24/2011, in Dir. proc. amm., 2013, 255 – 323, ISSN: 0393-1315;
  • Book review of Codice dei contratti pubblici by M. Clarich – R. Villata (Giappichelli 2010), in Public Procurement Law Review, 2011, 133 – 136, ISSN: 0963-8245;
  • L’accordo di programma: peculiarità del modello, impiego dei principi del codice civile e applicazione del metodo tipologico, in Dir. amm., 2010, 395 – 438, ISSN: 1720-4526;
  • Tutela dell’affidamento nazionale e legitimate expectations nel Regno Unito: le rappresentazioni dell’amministrazione e il principio di coerenza dell’azione amministrativa, in Riv. it. dir. pubbl. com., 2010, 1257 – 1295, ISSN: 1121-404X;
  • La DIA, l’inversione della natura degli interessi legittimi e l’azione di accertamento come strumento di tutela del terzo, in Dir. proc. amm., 2009, 1245 – 1318, ISSN: 0393-1315;
  • Alcune perplessità sul richiamo ai principi di diritto amministrativo europeo e, in particolare, alla CEDU, nella recente giurisprudenza amministrativa: la mancata ricognizione dei significati, in Dir. proc. amm., 2009, 552 – 580, ISSN: 0393-1315;
  • Percorsi verso una «responsabilità oggettiva» della pubblica amministrazione, in Dir. proc. amm., 2009, 50 – 100, ISSN: 0393-1315;
  • Riflessioni sul primato attenuato del diritto CEDU e sui suoi possibili sviluppi: prospettive interpretative per il giudizio amministrativo, in Riv. it. dir. pubbl. com., 2008, 1375 – 1426, ISSN: 1121-404X;
  • La teoria dei controlimiti nella giurisprudenza del Consiglio di Stato: la primauté del diritto nazionale, in Dir. proc. amm., 2006, 816 – 847, ISSN: 0393-1315;
  • L’evidenza pubblica come criterio di interpretazione restrittiva della giurisdizione amministrativa negli appalti sotto soglia: alcune perplessità, in Dir. proc. amm., 2005, 498 – 536, ISSN: 0393-1315;
  • Organizzazione del Sevizio sanitario nazionale. Giurisdizione del giudice ordinario, in Il Foro Pad., I, 2005, 359 – 380, ISSN: 0015-7856;
  • Sulla impossibilità di disapplicare provvedimenti amministrativi contrastanti col diritto europeo: l’incompatibilità comunitaria tra violazione di legge ed eccesso di potere, in Dir. proc. amm., 2005, 1107 – 1156, ISSN: 0393-1315;
  • La concretizzazione dell’interesse pubblico nella recente giurisprudenza amministrativa in tema di annullamento d’ufficio, in Dir. proc. amm., 2004, 1245 – 1271, ISSN: 0393-1315;
  • Illegittimità della procedura pubblicistica e sue interferenze sulla validità del contratto, in Dir. proc. amm., 2004, 284 – 313, ISSN: 0393-1315;
  • Giurisprudenza comunitaria in tema di golden share e principio di legalità, in Il Foro amm. CDS, 2003, 2752 – 2773, ISSN: 1722-2400;
  • Discrezionalità nell’individuazione dei criteri tecnici di selezione delle offerte e conseguenze dei comportamenti anticoncorrenziali sulle operazioni di gara, in Il Foro amm. CDS, 2002, 3163 – 3173, ISSN: 1722-2400;
  • Principi concorrenziali e tutela del credito, in Concorrenza e mercato, 2002, 291 – 310;
  • Giudicato amministrativo di annullamento ed effetti risarcitori, in Dir. proc. amm., 2002, 663 – 725, ISSN: 0393-1315;
  • Riflessioni sull’onere di impugnativa del provvedimento illegittimo in un petitum risarcitorio, in Dir. proc. amm., 2001, 1093 – 1132, ISSN: 0393-1315.